ISTITUTO 
"LUIGI EINAUDI"

“In ogni tempo le nuove generazioni accorreranno di volta in volta alle scuole le quali avranno saputo conquistarsi reputazione più alta di studi e di dottrina sicura”

Luigi Einaudi

Grafica e comunicazione

 



IL DIPLOMATO DI QUESTO INDIRIZZO HA COMPETENZE:

ideativo-creative, progettuali, produttive e tecnologiche per applicare le conoscenze informatiche  ai processi produttivi che caratterizzano il settore della grafica , dell'editoria, della stampa e dei servizi ad esso collegati, dalla progettazione alla pianificazione dell'intero ciclo di lavorazione dei prodotti.


PER ESSERE IN GRADO DI:

individuare e comprendere i vari codici della comunicazione visiva e i vari movimenti artistici; utilizzare le competenze acquisite in campo artistico-visivo per ideare e realizzare prodotti grafico-pubblicitari; collaborare alla programmazione, esecuzione e gestione delle operazioni di prestampa, di stampa e post-stampa; realizzare prodotti multimediali, fotografici e audiovisivi; realizzare e gestire sistemi software di comunicazione in rete, operare nel settore della cartotecnica.



SBOCCHI PROFESSIONALI E PERCORSI DI STUDIO:

con il diploma conseguito al termine dei cinque anni di studio, il tecnico grafico può trovare sbocco lavorativo immediato, se avrà acquisito buone competenze nel settore, con mansioni organizzative ed esecutive. Potrà iscriversi a corsi accademici o universitari o frequentare corsi post diploma (I.T.S.) per acquisire specifiche competenze. Il lavoro del grafico è un lavoro estremamente coinvolgente e creativo. Infatti, accanto alla tecnica del disegno, servono competenze informatiche, di comunicazione e di marketing. Lo studio di una campagna pubblicitaria richiede la comprensione delle richieste del mercato, la capacità di organizzare una serie di azioni, dallo studio del marchio all'immagine coordinata, fotografica e video, per realizzare prodotti o servizi, spendibili anche nel settore audiovisivi.


* L'attività didattica di laboratorio caratterizza gli insegnamenti dell'area di indirizzo dei percorsi degli istituti tecnici; le ore indicate con asterisco sono riferite alle attività di laboratorio che prevedono la compresenza degli insegnanti tecnico-pratici. Le istituzioni scolastiche, nell'ambito della loro autonomia didattica e organizzativa, possono programmare le ore di compresenza nell'ambito del primo biennio e del complessivo triennio sulla base del relativo monte-ore.

** I risultatidi apprendimento della disciplina denominata  "Scienze e tecnologie applicate", compresa fra gli insegnamenti del primo biennio, si riferiscono all'insegnamento che caratterizza, per il maggior numero di ore, il sucessivo triennio.